Riciclo mobili per bagno

Per trasformare il bagno in un ambiente nuovo e dargli un aspetto diverso non ci vuole poi molto: basta un po’ di fantasia e qualche mobile da riciclare.

E’ quello che viene comunemente definito riciclo creativo e che serve per dare nuova vita a oggetti, accessori o mobili che non vengono più usati e che, spesso, non si sa in che modo riutilizzare.

Arredo bagno a Torino

Ad esempio, se si ha a disposizione un vecchio catino, si potrebbe pensare di trasformarlo in un portagioie, dopo averlo pulito bene e spennellato con dell’antiruggine, per poi riverniciarlo e fargli così fargli riacquistare lo smalto perduto.

riciclo mobili per il bagno

Se invece non si sa come riutilizzare un tavolino di legno, nulla vieta di farlo diventare un comodo mobiletto per il bagno: l’impresa può essere realizzata semplicemente stuccandolo, levigandolo e riverniciarlo, magari con una vernice pensata per resistere all’acqua, riuscendo così a ricavare una base su cui adagiare un lavandino da appoggio.

Un’altra idea potrebbe essere quella di trasformare un vecchio armadietto e di adattarlo all’ambiente bagno dandogli qualche mano di vernice per renderlo conforme al colore predominante nella stanza: potrebbe diventare un pratico ripostiglio per asciugamani, sapone o altri accessori necessari all’igiene quotidiana.

In bagno, poi, possono trovare posto anche specchi non più utilizzati, meglio se dotati di una cornice particolare, a cui può essere restituito l’antico splendore con una mano di vernice colorata che s’intoni ai colori del bagno, completando poi il tutto con della vernice trasparente a finitura lucida.

Gli scaffali di una vecchia libreria, infine, potrebbero essere usati per ricavare delle piccole mensole, che potrebbero servire per poggiare un portasapone, delle spugne o i prodotti comunemente usati per la pulizia personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *