Il kit per lo sbiancamento dei denti ed il suo costo

Il kit per lo sbiancamento dei denti è un preparato che si compra in farmacia e nei supermercati per i trattamenti di sbiancamento dentale da fare in casa (home bleaching) sostituendo l’intervento professionale del dentista.

 

I kit sono semplici da usare, il costo è contenuto e il loro consumo è aumentato sensibilmente nel corso degli anni a causa di una crescente sensibilità nei confronti dell’aspetto estetico e all’accentuarsi di abitudini alimentari come il fumo e il caffè.

 

CONTENUTO

 

Il kit contiene:

 

– una mascherina termo-formata

– gel sbiancante

– una scala graduata per valutare il grado di sbiancamento

 

Alcuni kit per lo sbiancamento denti, invece delle mascherine, sono dotati di applicatori a pennello, stick o strisce da far aderire ai denti. I kit più completi contengono anche un gel remineralizzante a base di floruro di sodio, nitrato di potassio e fosfato di calcio da applicare dopo il trattamento sbiancante per un’azione di protezione e desensibilizzazione dei denti.

 

TIPI DI GEL SBIANCANTI

 

Gli agenti sbiancanti presenti all’interno dei kit sono il perossido di carbamide (H2NCONH2 – H202) e il perossido di idrogeno (H202).

 

Il perossido di idrogeno (la comune acqua ossigenata) è già presente nel perossido di carbamide nella misura di 1/3. Le sostanze chimiche producono effetto sbiancante liberando ossigeno nel momento in cui vengono a contatto con i denti. Il perossido di idrogeno rilascia radicali liberi di ossigeno più velocemente rispetto al perossido di carbamide. Lo smalto e la dentina sono permeabili a queste sostanze, le molecole di ossigeno penetrano all’interno del dente e disgregano le molecole dei pigmenti che sono la causa dell’alterazione del bianco dei denti.

 

Da quando l’italia si è adeguata alla Direttiva 2011/84/UE del 20/09/2011, che stabilisce che gli sbiancanti in libera vendita debbano contenere una percentuale di perossido di idrogeno inferiore allo 0,1%, i kit di sbiancamento, attualmente in vendita in Italia, non contengono più perossidi. I componenti consentiti, per un uso non professionale, sono a base di acqua purificata, bicarbonato di sodio, glicerolo, propilene glicolico e sodio perborato. Il procedimento di sbiancamento avviene tramite applicazione del gel sui denti e conseguente rilascio di sostanze che agiscono direttamente sullo smalto, l’effetto può essere potenziato con lampade LED fornite nel kit. Per per chi ha denti particolarmente sensibili si trovano in commercio dei kit con gel a base di lichene artico, idrossiapatite e cloruro di potassio.

 

COME SI UTILIZZA IL KIT

 

Le mascherine termo-formate hanno dimensioni standard, possono anche essere modellabili per aderire in modo ottimale all’arcata dentale. Il fatto che aderiscano bene ai denti è importante perché si crea un minore contatto con il tessuto gengivale e si riduce il rischio di infiammazioni. Sulla mascherina il gel dev’essere applicato in piccole quantità ed inizierà ad agire una volta inserita la maschera.

 

Sono necessarie diverse applicazioni giornaliere, la mascherina può essere tenuta per tutta la notte, i trattamenti possono prolungarsi anche a un mese. Le strisce si applicano sui denti come dei piccoli pezzi di nastro adesivo mentre gli applicatori a pennello o a stick sono più pratici da usare anche se la potenza sbiancante è minore in quanto buona parte del gel viene poi eliminato dalla saliva. Lo sbiancamento agisce solo sui denti naturali.

Per ricevere info sul costo dello sbiancamento dei denti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *