Laser a Diodo: per un’epilazione permanente

Epilazione Laser a Diodo

 

Liberarsi definitivamente dei peli superflui non sarà più un problema: il laser a diodo, una recente innovazione nel settore dell’estetica, permette di agire in tutto il corpo con un trattamento sicuro, veloce, indolore ed efficace.

Il funzionamento del laser a diodo è basato sull’interazione di una serie di componenti che, emettendo fasci di luce alla lunghezza d’onda di 808 nm, permettono di eliminare definitivamente il problema dei peli in eccesso con poche sedute, nessun effetto indesiderato ed un risultato garantito.

 

Funzionamento del laser a diodo

 

L’energia prodotta dai fasci di luce penetra negli strati superiori della pelle e, dopo essere stata assorbita e convertita in calore dalla melanina presente nel fusto del pelo, causandone l’aumento della temperatura, ne devitalizza il follicolo pilifero.

Grazie all’ottimizzazione della lunghezza d’onda prodotta dal macchinario ed al sistema di raffreddamento, il trattamento, oltre a non danneggiare in alcun modo i tessuti circostanti, previene danni all’epidermide.

 

Modalità di trattamento

 

La zona interessata, dopo essere stata rasata, accuratamente detersa e ricoperta da uno strato di gel trasparente, viene sottoposta all’applicazione del laser diodo che provocherà un leggero riscaldamento della cute. La durata di una singola seduta può variare da pochi minuti fino ad un massimo di 30 minuti dipendentemente dalla zona interessata dal trattamento.

Dopo ogni trattamento di epilazione con laser a diodo è probabile che la zona trattata subisca un leggero arrossamento o gonfiore che in poche ore andrà scomparendo. Per raggiungere un risultato ottimale si consiglia un numero di sedute non inferiore a cinque.

L’intervallo di tempo tra una seduta e l’altra deve essere di almeno tre settimane. Prima di sottoporsi ad una seduta di trattamento con laser a diodo è necessario evitare l’esposizione ai raggi solari e/o a lampade UVA, non effettuare una epilazione con ceretta e/o pinzette e non utilizzare agenti schiarenti.

Dopo ogni seduta è altresì sconsigliata l’esposizione al sole per almeno cinque giorni. Il trattamento di epilazione con laser a diodo è totalmente indolore.

 

Quali sono i rischi?

 

Il trattamento con il laser a diodo non procura alcun tipo di danno alla cute. Si raccomanda, in ogni caso, di affidarsi a personale esperto e qualificato poiché, al fine di un risultato ottimale e con l’obiettivo di evitare ogni tipo di complicazione post-trattamento, è necessaria una conoscenza approfondita del funzionamento dello strumento per impostarne adeguatamente i parametri sulla base di un’approfondita analisi delle specifiche caratteristiche del cliente.

 

Trattamenti a confronto: laser a diodo e luce pulsata

 

Tali modalità di trattamento, pur avendo entrambe come obiettivo la devitalizzazione progressiva del follicolo pilifero, sono tra loro molto differenti.

Il trattamento con luce pulsata, infatti, agendo direttamente sulla melanina, ha un impatto immediato sulla cute e, oltre ad essere doloroso, in casi di persone con fototipi scuri o pelli abbronzate può dare origine a spiacevoli effetti collaterali.

Al contrario, il laser a diodo, ed in particolare con la tecnologia laserspeed, grazie al suo funzionamento che non agisce direttamente sulla melanina, permette il trattamento di fototipi scuri e di pelli abbronzate senza alcun rischio e con risultati garantiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *