Guadagnare con il forex

Ultimamente si sente un gran parlare di Forex, ma è proprio vero che è così facile guadagnare online tanti soldi in poco tempo come vogliono farci credere le pubblicità martellanti su Internet? Cerchiamo di fare chiarezza e capire innanzitutto cos’è il Foreign Exchange Market, sintetizzato in Forex, che significa letteralmente scambio di moneta estera.

Il principio di funzionamento è semplice, si scambiano coppie di monete, ossia si vendono e si comprano valute cercando di guadagnare con i tassi di cambio che sono sempre variabili. La liquidità del mercato comporta teoricamente guadagni illimitati, perché non è prevedibile in alcun modo l’andamento di una moneta; si possono fare stime di massima, ed esistono software ed esperti che vivono su questo, però comunque un margine di dubbio rimane sempre, perché le situazioni mondiali che fanno oscillare i cambi possono variare ogni secondo.

Per riuscire a entrare nel mondo del Forex non occorre essere esperti di economia e finanza, anche se questo aiuta molto, ma è ancora più importante avere tanta voglia di imparare da soli e dai trader più esperti: umiltà e tenacia daranno sicuramente buoni frutti. Di grande importanza è essere aggiornati sulle vicende politiche ed economiche tutto il mondo, in particolare degli stati di cui trattiamo le monete, perché questo aiuterà a prevedere rialzi o crolli di valuta per decidere meglio quale vendere e comprare.

Il funzionamento del Forex dunque si basa sullo scambio di coppie di valute e il guadagno avviene tentando di speculare sui tassi di cambio. Il mercato è immenso perché ne fanno parte Stati, Governi, Multinazionali, Banche e piccoli investitori: si stima che ogni giorno vengano scambiati 5000 miliardi di dollari, e questa cifra è in costante aumento.

Le valute sono trattate in maniera contemporanea, cioè acquistandone una contemporaneamente ne viene venduta un’altra. La notazione è con una barra tra i due simboli: EUR/USD, significa Euro/Dollari USA. Questa coppia ha una quotazione che è sempre variabile, supponiamo che sia 1,0855 al momento che decidiamo di vendere: quindi vendo un Euro e ottengo 1,0855 Dollari. Per guadagnare dovrò cercare di rivendere i dollari quando l’Euro sale, in modo da spendere 1,0855 Dollari e realizzare più di quell’Euro che avevo speso, magari anche solo 1,050, ma se questo viene fatto con grossi capitali ecco che con un semplice scambio indovinato si realizzano centinaia di euro.

Prima di entrare nel mondo del Forex bisogna tenere presenti alcune cose: utilizzare solo ed esclusivamente soldi di cui non ne abbiamo immediato bisogno e considerare che è molto elevata la possibilità di perderli tutti in poco tempo. Il secondo passo da fare è quello di documentarsi, in rete ci sono moltissime guide e tutorial: leggerne il più possibile possibilmente anche in inglese, che tra l’altro andrebbe conosciuto abbastanza bene perché tutta la terminologia del mercato finanziario proviene dagli USA, per cui abituiamoci a familiarizzare almeno con i termini più utilizzati.

Dopo aver capito bene il meccanismo del mercato, bisogna trovare un broker, ossia un mediatore finanziario che ci consenta di acquistare e vendere monete. Si tratta di siti specifici ed è sufficiente fare una ricerca in rete per avere una lista di forum e siti che li confrontano tutti elencandone pregi e difetti. La cosa determinante per la scelta del broker è che deve essere legale, regolamentato e vigilato. Esistono molti organi che vigilano sul sull’operato dei mediatori finanziari, ogni nazione ne ha uno, ad esempio in Italia se ne occupa la Consob. La Consob contiene la lista di tutti i broker legali e regolamentati ubicati in Italia, quindi assicuriamoci che quello che ci ispira maggiore fiducia faccia parte di questa lista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *