Curare la caduta dei capelli con i farmaci

farmaci onlineLa cura dei capelli attraverso un trattamento farmacologico può avere diversi effetti e risultati, questo dipende dall’entità del diradamento e dalle cause che lo hanno determinato.

Innanzitutto, è chiaro che i risultati dei medicinali sono più soddisfacenti quanto più è minore la gravità dell’alopecia, cioè della sindrome della caduta dei capelli. Bisogna fare attenzione ai prodotti da utilizzare per la cura della caduta dei capelli, cercando sempre di acquistare prodotti farmaceutici che siano stati approvati dall’FDA, ovvero dall’Ente Americano preposto a verificare la sicurezza dei farmaci e degli alimenti.

Differenza tra alopecia androgenetica e alopecia areata

 

Bisogna fare una ulteriore differenziazione per quanto concerne le cause e le forme del diradamento dei capelli. Si distingue l’alopecia androgenetica e l’alopecia areata.

La prima, anche chiamata comunemente calvizie, è quella che si evidenzia soprattutto negli uomini ed ha cause genetiche e/o ormonali. La seconda, invece, si distingue per una caduta dei capelli “a chiazze”, di solito rotondeggianti e disomogenee.

Per entrambi i casi, uno dei farmaci più utilizzati è il minoxidil, disponibile sotto forma di schiuma o lozione per capelli, da distribuire sulle zone calve della cute per due volte al giorno e per tre o quattro mesi. Se oltre questo periodo non si sono riscontrati risultati efficaci, o se dopo il trattamento la situazione tende a tornare come prima, l’uso di questo farmaco può essere sospeso.

Alcuni effetti collaterali possono essere prurito, irritazione della pelle o dermatite da contatto. Un altro farmaco largamente utilizzato per l’alopecia androgenetica, che ha prodotto spesso risultati positivi, è la finasteride. Questo, al contrario del minoxidil che è ad uso cutaneo, viene somministrato per via orale sotto forma di compresse.

Gli effetti anti caduta, ma anche di ricrescita dei capelli, si mostrano non prima di 12 settimana di costante assunzione. I principali effetti collaterali della finasteride riguardano, tuttavia, la sfera sessuale, soprattutto nei soggetti maschili, provocando un calo del desiderio e, nei casi peggiori una forma di disfunzione erettile.

Prima dell’utilizzo di uno di questi farmaci, si consiglia sempre, comunque, di consultare il proprio medico di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *