Oroscopo: come si calcola l’ascendente?

Ascendente

L’ascendente, chiamato spesso anche Sole levante, in astrologia viene definito come il punto dello zodiaco in cui l’orizzonte della Terra viene intersecato con il punto ad est al momento della nascita di un individuo. Questo punto quindi identifica il segno dello zodiaco che nel momento della nascita stava sorgendo. L’ascendente rappresenta principalmente l’aspetto di una persona, quindi il modo con cui gli altri vedono un individuo. In questo modo l’ascendente condiziona la maniera in cui una persona si mostra e come gli altri la vedono la prima volta che la incontrano. Il Sole, la Luna e l’ascendente sono indispensabili per riuscire ad interpretare correttamente la carta natale di un individuo e per riuscire a caratterizzare la personalità della persona. Il Sole serve per caratterizzare l’ego mentre la Luna il subconscio. L’ascendente influenza quindi le caratteristiche di nascita della persona esaltandole, nascondendole oppure confondendole a seconda del livello di compatibilità dell’elemento del segno oppure delle sue qualità con quelle proprie del segno dello zodiaco. Gli elementi dei segni sono fuoco, aria, terra e acqua, mentre le qualità possono essere cardinali, fisse o mobili. L’ascendente a sua volta può essere influenzato dalla presenza, al momento della nascita, di pianeti in transito nel segno dello zodiaco.

ascendente e oroscopo

Calcolo dell’ascendente

Per il calcolo dell’ascendente si devono per prima cosa fare alcune operazioni preliminari molto semplici per avere i dati corretti e riuscire ad individuare il momento esatto e il corretto segno zodiacale, oppure se vuoi risparmiare la fatica puoi rivolgerti al sito di oroscopo online. La prima cosa da fare è quella di trasformare l’ora della nascita in quella locale, quindi è necessario aggiungere oppure sottrarre alcuni minuti all’ora di nascita. Questo valore è variabile a seconda della città nella quale avviene la nascita.

Una particolare attenzione è anche quella di riportare l’ora corretta a quella solare in caso nel mese di nascita fosse presente l’ora legale. Dopo aver calcolato l’ora locale si deve ricavare l’ora siderale, sommando al valore ricavato precedentemente quello del tempo siderale. Il valore del tempo siderale si deve ricavare da una tabella che contiene i vari giorni del mese e i mesi, incrociando i dati sulla tabella si ottiene il valore corretto. Una volta ottenuta l’ora siderale si deve confrontare il valore con quello di una ulteriore tabella in cui sono presenti i differenti segni zodiacali con il relativo range del valore siderale.

Il calcolo del segno zodiacale dell’ascendente con il metodo delle tabelle è abbastanza approssimato e potrebbe creare degli errori, un metodo alternativo e molto più preciso è tramite apposite formule matematiche. Per eseguire i calcoli è necessario conoscere alcuni valori che dovranno essere inseriti nella formula. I dati essenziali sono: il tempo siderale, l’obliquità dell’eclittica e la latitudine. Il tempo siderale locale deve essere espresso in gradi e dipende dal giorno, dall’ora e dalla longitudine del punto in cui si effettua il calcolo. L’obliquità dell’eclittica rappresenta il valore dell’angolo che si forma intersecando il piano equatoriale con quello che unisce il Sole e la Terra. La latitudine deve essere espressa in gradi ed è positiva nell’emisfero settentrionale e negativa in quello meridionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *